{{#image}}
{{/image}}
{{text}} {{subtext}}
Tecnologia di compressione a lobi ritorti

Leader mondiale nella costruzione di soffiatori a lobi e compressori a vite, Aerzen ha introdotto un nuovo concetto: Hybrid, il meglio delle due tecnologie in un’unica soluzione.

La sfida per rendere energeticamente più efficienti le produzioni e le attività industriali è aperta. Ogni singolo motore, ogni singola macchina, lampadina o attività genera una possibilità di risparmio.
Le tecnologie di compressione sono sostanzialmente due: a lobi e a vite. Ciascuna tecnologia ha i suoi vantaggi e svantaggi e l’obiettività di un costruttore che dispone di tutte le tecnologie è indispensabile per compiere il giusto passo nella direzione del risparmio energetico. Con l’aumentare della pressione (per esempio data dalla maggior densità del prodotto da trasportare) il livello di efficienza del soffiatore a lobi diminuisce drasticamente.
La soluzione Hybrid di Arzen è di per sé una vera innovazione: si tratta di un compressore a lobi ritorti, frutto della fusione della semplicità costruttiva di un soffiatore a lobi e della efficienza energetica del compressore a vite.
Il compressore Hybrid, grazie alla compressione interna del gas aspirato, garantisce un maggiore rendimento e quindi un minore consumo di energia per la compressione del medesimo volume d’aria alla medesima pressione e garantisce prevalenze anche fino a 1,5 barg.
Hybrid Aerzen risulta essere non solo una macchina semplice e affidabile come i consolidati soffiatori a lobi, ma anche una macchina energeticamente efficiente come i compressori a vite. I suoi rotori, privi di rivestimento, garantiscono tra l’altro la massima durata delle performance nel tempo.
I risparmi energetici, sono tali che consentono, mediamente in meno di 2 anni, di recuperare l’extracosto tra il modello equivalente a lobi e Hybrid. Questa nuova tecnologia permette di utilizzare diversi profili di rotore e di centrare sempre la massima performance in termini di risparmio energetico.
La tecnologia Hybrid potrà consentire nei prossimi anni una riduzione di circa il 20-30% dell’energia impegnata nei processi. Questa scelta è molto più conveniente quando vi sia una necessità di riparazione della macchina installata o di sostituzione perché obsoleta: il beneficio è immediato. E su macchine installate da molti anni i livelli di risparmio sono ancora più significativi.
Aerzen si propone quindi come una realtà in grado di fornire la corretta consulenza sulla scelta della tecnologia più adeguata, del dimensionamento e della previsione del ritorno dell’investimento.

www.aerzen.com

Letto 79 volte
Etichettato sotto
Contattaci su FB

Dal 1973 ICP - Rivista dell’Industria Chimica è il mensile di riferimento dell’industria chimica e farmaceutica e dell’ingegneria di processo in Italia.

 

 

Information

Top
We use cookies to improve our website. By continuing to use this website, you are giving consent to cookies being used. More details…