{{#image}}
{{/image}}
{{text}} {{subtext}}
Sorgenia sceglie Siemens per la centrale di Termoli

Il sistema di controllo distribuito (DCS) SPPA-T3000 Cue di Siemens aumenta l’efficienza nella gestione dell’impianto. Contratto, della durata di 5 anni, per le attività di service e di manutenzione del DCS, con accesso al portfolio di Digital Lifecycle Services.

Situata nella zona industriale della Valle del Biferno, a Termoli in provincia di Campobasso, la centrale di Sorgenia ha affidato la gestione e il monitoraggio della propria produzione di energia elettrica al sistema di controllo distribuito (DCS - Distributed Control System) Siemens SPPA T3000 Cue.
Il DCS - che integra anche il sistema di controllo della turbina a vapore (STCS - Steam Turbine Control System) ed è progettato per eseguire tutti i compiti di automazione della centrale a ciclo combinato - consente a Sorgenia di usufruire di una solida conoscenza di tutti i dati rilevanti all’interno del processo di produzione dell’impianto, riducendo al minimo il sovraccarico di informazioni. I dati vengono raccolti e trasmessi agli operatori con accesso autorizzato, in maniera sicura, allo scopo sia di ottimizzare la produzione di energia elettrica, sia di garantire la sicurezza e l’affidabilità lungo tutte le fasi del ciclo di vita della centrale, oltre che dell’infrastruttura e dei processi.
“Abbiamo sostituito il precedente DCS optando per un sistema affidabile, semplice nell’utilizzo e nell’interfaccia uomo-macchina. Il maggior valore aggiunto di questo intervento è rappresentato dall’accresciuta flessibilità che consentirà di ottimizzare la gestione dell’impianto in funzione delle modalità di esercizio richieste dal mercato, massimizzando le prestazioni della centrale, senza pregiudicare affidabilità e sicurezza” ha affermato Alberto Bigi, Chief Innovation & Development di Sorgenia.
La sostituzione del DCS è avvenuta in un periodo molto breve, durante una fermata già programmata da Sorgenia per attività di manutenzione sulla turbina a vapore, e non ha quindi causato tempi di fermo impianto imprevisti e non pianificati.
SPPA T3000 Cue è inoltre in grado di raccogliere, analizzare e gestire l’enorme quantità di dati generati dalla centrale, rendendoli disponibili e controllabili anche da remoto.
“Con un’unica interfaccia operatore e manutentore e un unico hardware per tutti gli aspetti di controllo e diagnosi, il DCS Siemens garantisce semplificazione dei processi, affidabilità e disponibilità di dati coerenti”, ha aggiunto Heider Gilberto Castro, Country Division Lead Power Generation Services, Siemens Italia.
Siemens si è inoltre aggiudicata un contratto, della durata di 5 anni, per le attività di service e di manutenzione del DCS, garantendo così a Sorgenia l’accesso al proprio portfolio di Digital Lifecycle Services che prevede la possibilità di effettuare analisi più approfondite e di dettaglio delle performance e dei risultati dell’impianto.

www.siemens.com
www.sorgenia.it

Letto 174 volte Ultima modifica il Mercoledì, 06 Settembre 2017 09:08
Etichettato sotto
Contattaci su FB

Dal 1973 ICP - Rivista dell’Industria Chimica è il mensile di riferimento dell’industria chimica e farmaceutica e dell’ingegneria di processo in Italia.

 

 

Information

Top
We use cookies to improve our website. By continuing to use this website, you are giving consent to cookies being used. More details…