{{#image}}
{{/image}}
{{text}} {{subtext}}
Supportato da Bosch il Good Energy Award 2017

Si è conclusa l'ottava edizione del Good Energy Award, premio organizzato da Bernoni Grant Thornton rivolto alle aziende che hanno avuto il coraggio di investire in un mercato innovativo in modo responsabile verso l'ambiente, l'economia e il territorio.

 

Durante la cerimonia di premiazione, che si è svolta il 21 settembre a Milano presso l'Auditorium Bosch, sono stati annunciati i nomi delle aziende vincitrici di questa edizione:
· per la categoria Agroalimentare: Ferrari Farm Società Agricola Srl
· per la categoria Industria: Greenrail Srl
· per la categoria Terziario: Giunko Srl
Inoltre, novità di quest'anno, è stata premiata Argotec Srl, azienda di Torino attiva nel settore aerospaziale (che ha fornito tra l'altro i "bonus food" delle missioni degli astronauti italiani Parmitano, Cristoforetti e Nespoli, quest'ultimo attualmente in orbita).
Le altre aziende finaliste individuate dalla Giuria indipendente, presieduta dal prof. Maurizio Fauri dell'Università di Trento, sono state Brazzale Spa e The Bridge Srl per la categoria Agroalimentare, Marlegno Srl e Salchi Metalcoat Srl per la categoria Industria, Su Srl - Alisea e Energy Way Srl per la categoria Terziario.
L'8a edizione del Premio è stata realizzata con il contributo di Bosch e Coop Lombardia, con il patrocinio del Ministero dell'Ambiente, ANDAF, FIPER, Consiglio Nazionale delle Ricerche, IDM Sudtirol, Ordine dei Commercialisti di Milano, Trentino Sviluppo, Università degli Studi di Milano e Università degli Studi di Trento.

Le aziende vincitrici

Ferrari Farm, azienda attiva nel settore agroalimentare in provincia di Rieti, ha realizzato un nuovo impianto di coltivazione idroponica, ovvero senza terra, utilizzando serre ermetiche e sterili completamente computerizzate. Oltre a non emettere anidride carbonica nell'ambiente in atmosfera, evita l'ingresso di inquinanti o contaminati presenti in ambiente, consentendo così la coltivazione in ogni zona del pianeta.

Green Rail è un'azienda riconosciuta a livello mondiale nel settore industriale ferroviario con sede a Milano. Rappresenta un esempio di sviluppo industriale secondo i principi della circular economy. Greenrail è una traversa ferroviaria ecosostenibile, in grado di sostituire lo standard attuale e di colmare la mancanza di innovazione nel settore ferroviario. La struttura in calcestruzzo è ricoperta da un guscio esterno composto da plastica riciclata e polverino di gomma ottenuto da pneumatici fuori uso. Ogni chilometro di linea armata con traverse Greenrail contribuisce a riciclare circa 35 tonnellate di plastica e pneumatici fuori uso.

Giunko è una società con sede a Bologna che progetta e sviluppa architetture complesse e sistemi distribuiti, basati su tecnologie all'avanguardia mirate all'innovazione di processo e alla qualità dell'esperienza utente. Il progetto Junker consiste in una soluzione innovativa per garantire una corretta raccolta differenziata sul territorio. Si compone di una piattaforma informatica in grado di gestire una base dati di qualità capace di censire i prodotti di largo consumo tramite il loro codice a barre. Può essere facilmente utilizzato dai cittadini (residenti o turisti) attraverso un'App per smartphone e tablet.

Argotec è un'azienda italiana di ingegneria aerospaziale con sede a Torino e offre una vasta gamma di servizi professionali e di ingegneria. Per quanto riguarda le attività ingegneristiche, a partire dal 2011 Argotec ha avviato attività di ricerca nel campo della tecnologia di scambio termico bifase. Si tratta di condotti termici che sono in grado di trasportare grandi quantità di calore con una differenza molto piccola di temperatura fra le interfacce calda e fredda. Le caratteristiche che rendono questi dispositivi particolarmente interessanti sia per applicazioni spaziali sia per applicazioni terrestri sono: leggerezza, flessibilità geometrica, efficienza termica, basso impatto ambientale.

“Anche quest'anno il Good Energy Award, giunto all'ottava edizione, ha avuto un ottimo riscontro, con numerose imprese molto innovative sotto il punto di vista del risparmio energetico e della riduzione dell'impatto ambientale», afferma Stefano Salvadeo, co-managing partner di Bernoni Grant Thornton, «il tema degli ultimi anni, ossia che l'efficienza energetica è un valore imprescindibile per imprese che vogliono competere sul mercato, si è ormai rafforzato ed è entrato nel DNA di molte aziende. Con il nostro premio vogliamo raccontare alcune eccellenze italiane, per diffondere sempre di più il concetto di una sostenibilità che non esclude i risultati economici, ma anzi contribuisce a consolidarli”.
"Anche quest'anno Bosch è lieta di sostenere l'iniziativa promossa da Bernoni Grant Thornton per valorizzare lo sforzo delle aziende italiane nel campo dell'efficienza energetica. Siamo quindi contenti di aver accolto, presso la nostra sede, le aziende candidate al premio Good Energy Award che hanno dato prova concreta di impegno nello sviluppo di soluzioni ecosostenibili. Per Bosch la strategia dell'azienda deve tenere conto di fattori non solo economici, ma anche sociali e ambientali. Da sempre il rispetto dell'ambiente rientra nella nostra missione aziendale, il credo di Bosch è quello di fornire risposte tecnologiche a problemi ambientali attraverso investimenti in ricerca e sviluppo per offrire prodotti e tecnologie che aiutino a tutelare l'ambiente e a preservare le risorse", ha dichiarato Gerhard Dambach, Amministratore Delegato Robert Bosch S.p.A.

www.bosch.it

Letto 175 volte Ultima modifica il Venerdì, 22 Settembre 2017 13:04
Contattaci su FB

Dal 1973 ICP - Rivista dell’Industria Chimica è il mensile di riferimento dell’industria chimica e farmaceutica e dell’ingegneria di processo in Italia.

 

 

Information

Top
We use cookies to improve our website. By continuing to use this website, you are giving consent to cookies being used. More details…